In quali zone di Milano conviene investire per un appartamento destinato alla locazione breve?

Marzo 31, 2024

Il mercato immobiliare di Milano sta vivendo un periodo di grande fermento. Dai quartieri storici ai nuovi poli di sviluppo, molti punti della città si stanno dimostrando particolarmente interessanti per coloro che desiderano fare un investimento immobiliare. Vediamo insieme in quali zone di Milano conviene investire per un appartamento destinato alla locazione breve.

L’importanza dell’ubicazione nell’investimento immobiliare

Sapete bene che nel settore immobiliare, la posizione dell’immobile è tutto. Non si tratta solo di trovarsi nel cuore pulsante della città, ma di capire quali sono le zone più richieste per l’affitto breve. Un immobile quindi, per essere appetibile, deve trovarsi in una zona ben servita, comoda per raggiungere i punti di interesse e con una buona vivibilità. Milano, con la sua vasta gamma di quartieri, offre molte opportunità in questo senso.

A découvrir également : Quali sono i passi chiave per convertire un immobile commerciale in residenziale?

Le zone più proficue per investimenti immobiliari a Milano

Iniziamo l’analisi delle zone più proficue per investimenti immobiliari a Milano. Da una recente analisi del mercato, emerge che i quartieri più interessanti sono quelli che coniugano facilmente accessibilità, attrattività turistica e vivibilità.

Brera e Moscova

Brera e Moscova sono due dei quartieri più richiesti per l’affitto breve a Milano. Queste due zone, ricche di attrazioni turistiche e culturali, sono perfette per chi cerca un immobile in un contesto vivace e dinamico. Inoltre, la presenza di numerose attività commerciali e di ristorazione rende queste zone molto richieste anche da chi viaggia per lavoro.

Avez-vous vu cela : Come posso sfruttare le agevolazioni fiscali per l’acquisto di una prima casa sotto i 35 anni?

Porta Nuova e Isola

Porta Nuova e Isola sono tra le zone di Milano con il più alto rendimento in termini di affitti brevi. L’area di Porta Nuova, grazie alla recente riqualificazione, è considerata una delle più moderne e attraenti della città. L’Isola, grazie alla sua posizione strategica e al suo aspetto vivace e bohémien, è molto apprezzata dai turisti e dai professionisti in viaggio d’affari.

Navigli e Tortona

I Navigli e Tortona sono altri due quartieri molto richiesti per l’affitto breve. Queste zone, famose per la loro vivace vita notturna e per le numerose attività commerciali e culturali, offrono un ottimo rendimento per chi desidera investire in un immobile destinato all’affitto breve.

Come può essere un investimento a Milano?

Investire in un immobile a Milano può essere un’ottima opportunità, sia per chi è alla ricerca di un investimento sicuro, sia per chi vuole iniziare una nuova attività di affitti brevi. Il mercato immobiliare milanese, infatti, offre molte opportunità, grazie alla sua vivacità e alla sua costante crescita.

E’ importante però, fare una scelta oculata, valutando attentamente l’ubicazione dell’immobile e le potenziali rendite. Bisogna considerare, inoltre, che l’investimento in un immobile destinato alla locazione breve richiede una gestione attenta e costante.

Attività di affitti brevi: una nuova opportunità di investimento

L’attività di affitti brevi è una realtà sempre più consolidata nel mercato immobiliare. Questo tipo di locazione, infatti, offre vantaggi sia per i proprietari degli immobili, che per i locatari. Dal punto di vista degli investitori, l’affitto breve permette di ottenere un rendimento più elevato rispetto all’affitto tradizionale. Per i locatari, invece, l’affitto breve offre la possibilità di soggiornare in un’abitazione completa di tutti i comfort, a costi spesso competitivi rispetto agli hotel.

Investire in un immobile destinato alla locazione breve a Milano può essere quindi un’opportunità molto interessante. La scelta del quartiere in cui investire è fondamentale per massimizzare il rendimento dell’investimento. Brera, Moscova, Porta Nuova, Isola, Navigli e Tortona sono solo alcune delle zone più interessanti in questo senso. Prima di fare un investimento, è però essenziale fare una valutazione attenta del mercato e delle potenziali rendite. Ricordate, affinché un investimento immobiliare sia veramente redditizio, è necessario fare una scelta oculata e una gestione attenta e costante.

Il crowdfunding immobiliare: un nuovo modo di investire

Una modalità di investimento sempre più popolare nel mercato immobiliare è il crowdfunding immobiliare. Questo modello consente di investire in immobili, anche a persone che non dispongono di un capitale elevato. Il crowdfunding immobiliare consiste nel raccogliere fondi da un gruppo di investitori, che uniscono le loro risorse per l’acquisto di un immobile. L’immobile viene poi locato, generando un reddito che viene suddiviso tra gli investitori.

Investire in crowdfunding immobiliare può essere un’ottima soluzione per chi desidera entrare nel mercato immobiliare di Milano, ma non dispone di un capitale sufficiente per l’acquisto di un intero immobile. Le zone più proficue per questo tipo di investimento sono le stesse che abbiamo elencato in precedenza: Brera, Moscova, Porta Nuova, Isola, Navigli e Tortona.

Ricordiamo che, anche in questo caso, è fondamentale fare una valutazione attenta del mercato e delle potenziali rendite. L’investimento in crowdfunding immobiliare, infatti, richiede una gestione attenta e costante, proprio come un qualsiasi altro investimento immobiliare.

Gli aspetti legali della locazione breve

Per chi decide di investire in un immobile destinato alla locazione breve a Milano, è importante conoscere anche gli aspetti legali legati a questa tipologia di affitto. Il contratto di locazione di un immobile destinato alla locazione breve può essere stipulato per un periodo non superiore a 30 giorni. Questo tipo di contratto, definito anche "contratto di locazione turistica", non rientra nelle norme della legge sull’affitto, pertanto non è soggetto a limiti di prezzo o a obblighi di registrazione.

Gli affitti brevi, inoltre, sono soggetti a una tassa di soggiorno che varia in base alle disposizioni del Comune di Milano. Questa tassa, che deve essere pagata dai locatari, deve essere versata al Comune dal proprietario dell’immobile.

Per chi decide di investire in un immobile destinato alla locazione breve a Milano, è quindi essenziale informarsi accuratamente sugli aspetti legali e fiscali legati a questa tipologia di affitto. Questo non solo permetterà di gestire al meglio l’immobile, ma garantirà anche di rispettare tutte le normative vigenti.

Conclusione

Investire in un immobile destinato alla locazione breve a Milano può essere un’opportunità molto interessante, soprattutto considerando le tendenze attuali del mercato immobiliare. Le possibilità di rendimento sono numerose, soprattutto se si sceglie di investire in zone come Brera, Moscova, Porta Nuova, Isola, Navigli e Tortona.

Tuttavia, come abbiamo evidenziato nel corso dell’articolo, è fondamentale fare una valutazione attenta del mercato e delle potenziali rendite. L’investimento in un immobile destinato alla locazione breve richiede una gestione attenta e costante. È altresì importante essere consapevoli degli aspetti legali e fiscali legati alla locazione breve.

In conclusione, l’investimento immobiliare a Milano rappresenta una grande opportunità, ma, come ogni investimento, richiede un’approccio oculato e responsabile.